marchio
Vinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo Slider

Storia

La denominazione del locale si ricollega al Marchesato, istituito dal sommo Pontefice Benedetto XIV nel 1753 con conferimento del titolo di "Marchese di Castelmassimo" ad Agostino Campanari. Questi, proprietario del palazzo e del Feudo Terriero sito in agro di Veroli, era discendente della famiglia Campanari, le cui origini risalgono all'anno 1110, per merito di Fra' Angelo Maria Campanari, Castellano di Rodi, reduce della prima crociata. Il fabbricato sorse verso la metà del 1500, incorporando l'antica torre campanaria della quale rimane solo una piccola traccia e nel 1711 fu costruita l'attigua chiesa, ancor oggi aperta al culto, dedicata agli apostoli Pietro e Paolo. successivamente la gestione della Chiesa fu ceduta dalla Famiglia Campanari al Vescovado di Veroli. Il Castello fu teatro di vari avvenimenti storici. Ospitò il generale Gioacchino Murat e l'eroe dei due mondi Giuseppe Garibaldi. Nel 1943 il Prefetto di Frosinone vi fece alloggiare i battaglioni della divisione Piave. Nel settembre del 1943 fu sede dell'ottava armata Germanica agli ordini del Generale Frido Von Senger. Nel giugno del 1944 fu sede del Comando Inglese agli ordini del Generale Mattew Wilson.

 

 

raccomandato da

Tenuta del Massimo Feudo